01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 01 02 03 04 05 06 07 08 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10

Tifiamo prima per i valori, poi per gli uomini

Il fatto che, alcuni mesi fa, pochi giorni dopo Michel Platini, sia finito nei guai finanziari anche Lionel Messi, mi induce ad una riflessione generale.

Fin da bambini, siamo cresciuti con la certezza che, come nei film, anche nella realtà, dopo i soprusi dei “cattivi”, arrivassero i “nostri”. E i “nostri”, nello sport, sono sempre stati i personaggi più ammirati, non solo per i successi, ma anche dal punto di vista morale, proprio come Platini e Messi.m

Ora, da una parte, abbiamo Platini, vicepresidente della Fifa, squalificato per quattro anni da qualunque carica sportiva, con l’accusa di gestione fraudolenta e appropriazione indebita di 2 milioni di franchi svizzeri, ricevuti dall’ex presidente Blatter.

Dall’altra, abbiamo Messi, con Ronaldo uno dei due più grandi giocatori del mondo, il quale è stato condannato dall’avvocatura spagnola a 21 mesi di carcere (che eviterà), a causa di una frode fiscale, condivisa con il padre, di oltre 4 milioni di Euro.

Nello stesso periodo, la Procura di Milano indaga sull’assegnazione dei diritti calcistici tivù, per il triennio 2015-2018.

I miti da seguire

Al di là delle responsabilità, o meno, di quanto viene imputato a Platini e Messi, emerge una considerazione. Viviamo un periodo storico, in tutti i settori, in cui sono così numerosi i casi di guadagno illegale, da scatenare una sorta di processo di emulazione, ad ogni livello della società. 

Diventa più che mai necessario, dalla scuola all’informazione, esaltare non solo i personaggi, che possono sbagliare, ma i valori, per i quali amiamo quei personaggi: valori che restano intoccabili ed eterni.

In sostanza: i veri “miti” da seguire devono essere i valori stessi, indipendentemente da chi cerca di incarnarli, come, ad esempio, il tanto sfregiato “bene comune”.

Due fuoriclasse
Michel Platini è nato a Jœuf (Francia) il 21 giugno 1955. Ha militato nelle squadre del Nancy, del Saint-Étienne e della Juventus. Con quest’ultima, ha vinto vari trofei, tra cui due campionati, una Coppa dei Campioni, una Coppa Intercontinentale. Con la Nazionale francese ha vinto l’Europeo nel 1984. Si è ritirato a 32 anni e da allora ha ricoperto varie cariche sportive, l’ultima delle quali come Presidente dell’UEFA.
Lionel Messi è nato a Rosario (Argentina) il 24 giugno 1987. Dopo aver militato in alcune squadre giovanili argentine, viene acquistato dal Barcellona. Nella squadra catalana diventa un fuoriclasse e per tanti osservatori è oggi il migliore calciatore del mondo. Ha collezionato numeri da record: tra i tanti, 8 campionati spagnoli vinti, 4 Champions League, 461 reti fatte con il suo club, 5 Palloni d’Oro.

 
Seguitemi nel Nesti channel: http://www.carlonesti.it.

 ©Mondo Erre - Carlo Nesti

 
 
 
Nilus
Nilus
©AGOSTINO LONGO
Nilus


Gli amici di MondoerreGli Amici di Mondoerre

  

Gli amici di Mondoerre

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 www.scuola.elledici.org www.igiochidielio.it BimboBell www.oratoriosing.it/ www.associazionemeter.it www.tremendaonline.com www.dimensioni.org www.esemalta.com www.noivicenza.it www.davide.it 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10