Extra
Formula abbonamento
La Buona Notizia
La Buona Notizia
Spazio scuola
Scarica dai link qui sotto i pdf delle guide ai libri di Valerio Bocci.

LE PARABOLE SPIEGATE AI RAGAZZI

Scarica tutta la guida

I DONI DELLO SPIRITO SANTO SPIEGATI AI RAGAZZI

Introduzione
DONI

LE BEATITUDINI SPIEGATE AI RAGAZZI

Introduzione
BEATITUDINI

10 COMANDAMENTI SPIEGATI AI RAGAZZI
10 COMANDAMENTI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE MEMORIE DELL'ORATORIO

Scarica tutta la guida
Guida Memorie

GUIDA ALLA LETTURA DI CHE RAGAZZI!

Scarica tutta la guida
Guida Che ragazzi
chiudi_box
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 01 02 03 04 05 06 07 08 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10

L’importante è partecipare

Educato, gentile, con una scintilla vivace nello sguardo e, certamente, la fiammella del talento: questo è Thomas, uno dei protagonisti dell’ultima edizione di Amici
La finale del talent gli è sfuggita per un soffio, ma successivamente le soddisfazioni per Thomas non sono mancate: dopo aver debuttato ai vertici delle classifiche di vendita, l’album di debutto Oggi più che mai ha ottenuto il disco d’oro per le copie vendute. Un ottimo risultato per il giovanissimo Thomas, che abbiamo incontrato per farci raccontare le emozioni di questa sua bella avventura.thomas

L’intervista

L’esclusione da Amici a un passo dalla finale è stata una delusione forte?
In realtà l’ho presa abbastanza bene: Amici è una gara. L’eliminazione è stata solo la chiusura di un cerchio, un’esperienza bellissima che per me segna un punto di partenza: adesso tocca a me darmi da fare. Personalmente sono molto soddisfatto di quello che ho fatto, sono sereno e ho imparato tantissimo. Amici forma molto.

Com’è stato l’impatto con la realtà una volta uscito dal talent? Ricordiamo che quando siete ad Amici non avete contatti con l’esterno.
No, infatti, siamo in una realtà ovattata. Quando ho visto i social e poi ho incontrato il pubblico per promuovere il mio disco, ho capito che ero riuscito a lasciare un’impressione positiva di me alle persone. 

Parliamo del tuo ep, il tuo debutto: cosa rappresenta per te Oggi più che mai?
È la mia carta d’identità, quello che sono. Mi ci sono dedicato con tutto il cuore: ho lavorato sulla parte melodica e musicale delle canzoni, alcune delle quali sono state prodotte da Stash (il leader della band dei The Kolors, nda). I testi non li ho scritti io perché credo di dover maturare ancora, ho solo 17 anni.

Ti piacciono i cd, intesi come oggetti, oggi che la musica si ascolta in streaming?
thomasIl disco fisico ha senso perché regala bellezza, e poi volete mettere la soddisfazione di entrare in un negozio e comprare proprio quell’album che aspettavi da tempo e per cui hai messo i soldi da parte? Per me questo conta.

E quindi cos’hai provato quando hai avuto in mano proprio il tuo, di cd?
Ero al settimo cielo, per me e anche per i miei genitori, per chi ha lavorato a questo disco e ha avuto fiducia in me.

Il tuo primo singolo si intitola Normalità: la tua è una normalità che è stata stravolta.
Credo di aver avuto in generale poca normalità nella mia vita. Chi ha un animo da artista ne ha poca (Thomas usa con qualche timore la parola artista riferito a se stesso, nda). A me piace creare, e per farlo devi avere dentro di te una scintilla, un germe di “pazzia”: credo che sia fondamentale per riuscire a realizzare qualcosa che possa catturare anche le altre persone. Poi, lo so che esteriormente sembro riservato, a parte il tocco estroso del mio ciuffo, che porto così da sempre.

Ricordi la prima canzone che hai composto?
Sì, ho fatto un esperimento da piccolo ma non è andata molto bene (ride e chiude il discorso, nda).

Un’altra cosa che ti accompagna da sempre è il ballo.
Sì, è vero, ballando sfogo le mie energie. Ballare nella vita mi ha aiutato molto. È una passione parallela a quella del canto, credo entrambe nate con me. Mia mamma mi racconta che ero nella culla e già mi muovevo al ritmo di Fra’ Martino campanaro, canzone che poi ho imparato a cantare. Il ballo per me è come una seconda pelle.

Quindi non si pone la questione di una scelta tra canto e danza…
No, non posso fare a meno di entrambi: la mia natura è questa, la mia personalitàthomas non li separa e si esprime sia con la voce sia con passi di danza.

Cosa ti aspetti dal futuro?
Che il mio disco arrivi al cuore di chi lo ascolta.

Per cosa ti stai impegnando?
Mi piacerebbe fare della mia passione un lavoro vero. Cerco di ricordarmi sempre che, come dice Boosta (uno dei membri della band dei Subsonica, che ha preso parte come docente e formatore ad Amici, nda), la musica ti accompagnerà per sempre anche se poi come lavoro farai l’impiegato. 

© Francesca Binfarè-Mondo Erre
 
 
Nilus
Nilus
©AGOSTINO LONGO
Nilus


Gli amici di MondoerreGli Amici di Mondoerre

  

Gli amici di Mondoerre

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 www.scuola.elledici.org www.igiochidielio.it BimboBell www.oratoriosing.it/ www.associazionemeter.it www.tremendaonline.com www.dimensioni.org www.esemalta.com www.noivicenza.it www.davide.it 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10