Extra
Formula abbonamento
La Buona Notizia
La Buona Notizia
Spazio scuola
Scarica dai link qui sotto i pdf delle guide ai libri di Valerio Bocci.

LE PARABOLE SPIEGATE AI RAGAZZI

Scarica tutta la guida

I DONI DELLO SPIRITO SANTO SPIEGATI AI RAGAZZI

Introduzione
DONI

LE BEATITUDINI SPIEGATE AI RAGAZZI

Introduzione
BEATITUDINI

10 COMANDAMENTI SPIEGATI AI RAGAZZI
10 COMANDAMENTI

GUIDA ALLA LETTURA DELLE MEMORIE DELL'ORATORIO

Scarica tutta la guida
Guida Memorie

GUIDA ALLA LETTURA DI CHE RAGAZZI!

Scarica tutta la guida
Guida Che ragazzi
chiudi_box
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 01 02 03 04 05 06 07 08 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10

Un’amica in redazione

Ciao, ciao, cellulare!

I miei genitori mi hanno sequestrato il cellulare, perché sto prendendo dei brutti voti a scuola. Lo so che devo migliorare, ma il cellulare non c’entra niente. Loro lo usano come ricatto, ma io senza il telefonino non posso proprio vivere! Come posso fare per convincerli a ridarmelo?
Elisa 05

Cara Elisa,
non voglio prendere la scorciatoia del tipo “studia e il cellulare te lo ridanno”. Forse i problemi legati allo studio sono più profondi e dovresti capire bene che cosa ti blocca nell’avere buoni risultati a scuola. Magari non è solo questione di poco impegno.

Il primo passo per riottenere il cellulare non è battere i piedi, ma riguadagnare la fiducia che si è incrinata. E per questo è necessario uno scatto di maturità. Fai vedere che anche tu approvi la punizione, perché toccarti sul vivo è servito a capire i tuoi errori.

Chiedi un incontro per poter ridiscutere la decisione e suggerisci loro che, così, ti mettono in difficoltà, perché perdi i contatti utili per la scuola e l’aiuto che i tuoi compagni potrebbero darti. Contratta con loro non la restituzione totale, ma un uso parziale e “controllato”: ad esempio, alcuni momenti della giornata, parte per lo studio e parte per la via sociale, oppure solo nel week end…

E se dovessi convincerli, dimostra che restituirti il telefonino è stata una scelta saggia.

Mi piace il secchione

Ho 15 anni e nella mia scuola c’è un ragazzo che mi piace un sacco. Il problema è che lui è un super-secchione e pensa solo allo studio. Anch’io sono timida e non so come fare a dirgli che mi piace. Ps. Le amiche non mi possono aiutare.
Timidona

Carissima Timidona, 
anzitutto, non è che le tue amiche non ti possono aiutare: delle tue amiche tu non hai proprio bisogno!rosy

Il modo più semplice per “prenderlo all’amo” è chiedergli un aiuto per lo studio, per i compiti o per approfondire qualcosa. Oppure chiedergli di accompagnarti in biblioteca, convincendolo, poi, a prendere una cioccolata calda o un panino.

Certo i primi argomenti saranno legati alla scuola e allo studio ma devi dimostrarti sinceramente interessata alla sua passione per la cultura, se vuoi far colpo su di lui. 

E anche se è più avvezzo ai libri che alle relazioni, di certo gli farà piacere sentirsi dire: «Lo sai che tu mi piaci?».


Scrivi a Rosy

Elledici – Mondo Erre – Cara Rosy
C.so Francia 333/3 – 10142 TORINO
 
©Mondo Erre - Disegni: Francesco Rizzato
 
 
 
 
Nilus
Nilus
©AGOSTINO LONGO
Nilus


Gli amici di MondoerreGli Amici di Mondoerre

  

Gli amici di Mondoerre

01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 www.scuola.elledici.org www.igiochidielio.it BimboBell www.oratoriosing.it/ www.associazionemeter.it www.tremendaonline.com www.dimensioni.org www.esemalta.com www.noivicenza.it www.davide.it 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10